Proloco Forgaria nel Friuli
brassevonde

29 AGOSTO (30 agosto) – concerto – Ensemble BRASSEVONDE

Ensemble BRASSEVONDE timbri chiari, luminosità sonore morbide e scure, suggestioni armoniche.

Il gruppo di ottoni “Brassevonde” si è costituito nel 2001, ispirandosi alla consolidata tradizione iniziata con il famoso “Philip Jones Brass Ensemble” negli anni ’50 del secolo scorso. Il nome del gruppo gioca sul doppio significato della parola “brass” che, pensato in lingua inglese, significa “ottoni” ma pensato in lingua friulana suona come “brâfs” che significa “bravi”. Considerando inoltre che, in friulano, “vonde” significa “”basta”, potremmo interpretarne il nome come “Braviebasta” oppure “Ottoniebasta”. 

I “Brassevonde” nascono con un progetto culturale e musicale di ampio respiro: eseguire e diffondere la musica per gruppi di ottoni, un patrimonio ricco ed interessante, ma poco noto al grande pubblico. Fin dall’inizio la struttura del gruppo è stata lasciata volutamente aperta, richiamando esecutori di diversa preparazione musicale ma animati dal comune desiderio di far musica e di divulgare con divertito (come suggerisce lo spiritoso e non presuntuoso nome) ma massimo impegno lo splendido repertorio della musica per ottoni. Quest’ultima é oggi costituita da un’ampia letteratura che spazia dalla trascrizione/elaborazione di composizioni di musica rinascimentale e barocca a quelle classiche del ‘700 e al successivo repertorio ottocentesco, dalla musica folk all’esperienza jazz fino alle composizioni espressamente create per i brass ensembles. Le partiture riescono sempre a rendere l’idea dell’enorme potenzialità degli ottoni, strumenti che per ragioni tecniche si sono evoluti all’attuale livello di perfezione solo dagli inizi del 1800. 

Gran parte gli arrangiamenti del gruppo sono realizzati da Marco Màiero che cura con competente passione la distribuzione delle parti evidenziando timbri e colori delle varie sezioni. Nello spirito dei “Brassevonde” ogni brano, eseguito con ricercate dinamiche, assume una luminosa sonorità, unica e entusiasmante e l’ensemble é capace di offrire raccolte atmosfere di musica sacra, delicate suggestioni armoniche inserite in talora aggressive ma sempre trascinanti esecuzioni. 

Alcuni dei componenti sono tra i più affermati musicisti della terra friulana. Basti ricordare che la prima tromba di qualche anno fa, Ottaviano Cristofoli, ora é tromba Principal presso la Japan Philarmonic Orchestra di Tokyo e il cornista Fabio Forgiarini, attualmente impegnato all’estero in formazioni orchestrali che divulgano il repertorio barocco ma che collabora ancora con l’ensemble La formazione attuale, composta da: Trombe: Andrea Picogna, Enrico Tavano, Gianni Dordolo, Massimo Degano Corni: Alessandra Rodaro, Nicola Fattori Tromboni: Gianpietro Zanini, Marco Maiero, Federico Marazzi Tube: Aldo Martinuzzi, Massimo Tomadini è un “decimino” di ottoni impreziosito dalla presenza di due corni il cui suono morbido e accattivante fa da ponte fra i timbri chiari di trombe e tromboni e i suoni scuri delle tube.